SCARTI: QUEL CHE RESTA DELL' ARTE

DOCENTE DI DISEGNO E STORIA DELL' ARTE
Cinzia Garbellini

SCARTI: QUEL CHE RESTA DELL’ARTE … Progetto S.O.S. Ambiente Educare alla Sostenibilità


ISTITUTO D’ISTRUZIONE SECONDARIA ALEOTTI DON MINZONI - ARGENTA (FE)
Classi 1A, 1B - IPSIA O.S.S. - Anno scolastico 2007/2008

Tutte le attività umane conducono alla produzione di rifiuti che spesso non sono riutilizzabili; il modo migliore per intervenire è PREVENIRE: in questo settore ogni cittadino può dare il suo contributo. Oggi più che mai, di fronte alle emergenze, la scuola partecipa lla formazione della coscienza critica dei giovani sulle tematiche ambientali.

Il riutilizzo è stato uno dei punti di partenza del progetto biennale SOS AMBIENTE: EDUCARE ALLA SOSTENIBILITA’ inserito nel POF (Piano dell’offerta formativa) dell’Istituto d’Istruzione Superiore Aleotti – Don Minzoni di Argenta. Il progetto, attraverso attività diversificate ha cercato di sensibilizzare i giovani all’educazione ambientale, al consumo critico e all’organizzazione di modelli di risparmio di risorse materiali. Le referenti del progetto Prof.sse Mara Donati per il Liceo, Cinzia Garbellini per IPSIA, Susanna Gentili per la Scuola Media, coordinato dal Dirigente Scolastico prof. Francesco Anemone, hanno lavorato per aree tematiche, organizzando e curando gli approfondimenti.

Si è condotto i giovani ad apprezzare il fascino di tutto ciò che appartiene al passato, anche recente, degli oggetti usati e vissuti che sanno raccontare la loro storia. Le emozioni suscitate da questi materiali sono essenzialmente visive e tattili, tanto che l’idea di donare una seconda vita alle cose è stata spesso al centro della ricerca degli artisti moderni che, rifiutando la logica usa e getta della cultura consumistica, hanno sottratto allo scarto definitivo oggetti che sembravano aver concluso il loro ciclo vitale. In un gioco ispirato all’arte moderna, Dada, New Dada, Noveau Realisme, Arte povera, Pop Art, la materia di scarto è stata trasformata in divertenti oggetti: paesaggi urbani, fondali marini, animali fantastici,ritratti polimaterici, maschere, cesti di fiori e frutti. I lavori sono stati esposti alla Sala Mostre del Centro Culturale Mercato di Argenta (Ferrara).

Le due realizzazioni più imponenti sono state costruite durante le attività del laboratorio “RECYCLING ” aperto a tutti gli studenti dell’IPSIA coordinato dalla prof.ssa Cinzia Garbellini e diretto e organizzato dall’esperto esterno lo scultore Davide Scarabelli Direttore Artistico del Simposio Internazionale d' Arte RIFIUTINARTE . I progetti, elaborati degli studenti, sono stati attuati in collaborazione tra sezione Servizi Sociali e Meccanici.
Della bicicletta, nostra identità territoriale, sono stati utilizzati rottami sfociati in due sculture: una cinetica e tridimensionale eretta nella zona antistante l’ingresso principale dell’Istituto dal titolo “Sognando il circo”, un’altra frontale affissa ad un muro esterno dell’edificio scolastico dal titolo “Un senso” che cita la famosa canzone di Vasco Rossi e suggerisce l’idea del viaggio come metafora della vita.

FASI DI PROGETTAZIONE DEL PERCORSO DIDATTICO

INTRODUZIONE ALL' ARTE DEL RICICLO - Percorso di conoscenza con supporti multimediali di opere d’arte realizzate con materiali di scarto dalle avanguardie storiche fino alle ultime tendenze “Waste: quel che resta dell’arte” .
PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UNA SCULTURA CINETICA TRIDIMENSIONALE - Laboratori di oggetti a valenza estetica con il supporto dell’esperto, lo scultore Davide Scarabelli; Da un' idea degli studenti come da modello in scala di una scultura frontale da posizionare nella parete dell’edificio scolastico; Pulitura e preparazione dei materiali(vecchie biciclette etc.); Realizzazione e montaggio; Verniciatura degli elementi della composizione ( manubri, cerchioni, rete metallica, ingranaggi etc ) con vernici colorate alla nitro; Installazione della scultura a parete.
Mostra degli elaborati presso il Centro Culturale Mercato di Argenta .

loading